#18 – Che barba che noia che noia che barba – figure retoriche a casa Vianello

Quand’ero bambino vedevo volentieri Casa Vianello, perchè faceva ridere senza essere volgare e i miei genitori erano contenti.
Raimondo e Sandra mi hanno fatto una simpatica compagnia per varie serate anni 80.

“Che barba che noia
che noia che barba”

Mi son messo lì ad analizzare questa frase topica (ed esistenziale) del duo, e ho trovato cinque figure retoriche combinate in essa (quindi ben più di una per parola – considerato che le parole usate sono tre e le figure retoriche sono cinque…).
Partiamo da quelle legate alle singole parole, per poi passare a quelle “strutturali”.

“Che”: ripetere la stessa parola all’inizio di più versi è un’anafora. E questo è il caso.
“Barba”: dire “barba” per dire “cosa noiosa” credo si possa definire una metonimia. Una cosa noiosa sembra una perdita di tempo, e un tempo perso sembra un tempo lungo, e un tempo lungo fa crescere la barba (ai maschi – mentre mai nessun riferimento alla ceretta è divenuto idiomatico). Quindi dico l’effetto (la barba cresciuta) per indicare la causa (il tempo passato).
“Noia”: “noia” e “barba”, in questo caso, sono due sinonimi: indicano entrambe “l’essere stufi”, l’essere stanchi di qualcosa. Ripetere lo stesso concetto con due parole differenti e sinonime prende il nome tecnico di dittologia sinonimica: una ripetizione a suon di sinonimi.

Inoltre abbiamo una ripetizione, in quanto il secondo verso utilizza le stesse parole del primo. Chi dice che questa figura retorica è ovvia perde di vista il fatto che, senza la ripetizione, la battuta non fa più ridere.
E l’effetto comico è amplificato dal chiasmo con cui Sandra costruisce la battuta: invertire, la seconda volta, l’ordine di “noia” e “barba”.

Una combinazione di cinque figure retoriche: anafora, metonimia, dittologia sinonimica, ripetizione e chiasmo.
Potremmo definirla: “anaforica ripetizione chiastica di dittologia sinonimica semi-metonimica.”
Non male per una belle battute più note della televisione anni ’80.

Annunci

~ di debenedittismatteo su 26 aprile 2010.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: