#23 Sweet Suite – Zucchero – E’ un peccato morir


Quando ho detto a mio fratello: “l’ultima canzone di Zucchero mi piace!” mi ha risposto: “Ah sì? Chi ha copiato?”.

La leggenda nera di Zucchero saccheggiatore effettivamente può avere qualche ragione (in Un Kilo “voglio saltar sul treno / quando l’amore arriva in città” è una citazione o un plagio da “I’m gonna jump that train / When love comes to town” degli U2?) ma nel caso di “E’ un peccato morir” mi pare ingiustificata.

Mi stupisco ancora una volta di come la musica possa dare significato alla banalità.
Fraintendetemi.

Che sia un peccato morire è ovvio.
E’ banale.
Ma è una banalità che nasce dal buon senso.
E non solo: è una banalità con la musica giusta.
E la musica fa un miracolo, una metamorfosi, una trasfigurazione: cambia il banale in semplice.

Anche perchè c’è qualcuno che parla bene della morte, che la desideri, che la cerchi, che la dà: a sè (e quindi agli altri).
Queste parole zuccherine ci ricordano che, semplicemente, morire è brutto.
E, per contrasto, capiamo che vivere è bello – altra banalità.
Ma che la vita sia bella a volte c’è bisogno della musica, o della poesia, o del cinema per ricordarcelo.
La vita è bella.

Ed è un peccato morir.

Il bello è che è vero.

Annunci

~ di debenedittismatteo su 20 ottobre 2010.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: