#24 L’Ora di Jova


Il nuovo disco di Jova si intitolerà “Ora” ed uscirà in gennaio.
Visto che è il cantante italiano che seguo con maggiore interesse – con Elio&compagnia che gli fiatano sul collo – non appena mi ha cinguettato su twitter mi sono chiesto: come mai ha scelto questo titolo?
Sicuramente c’è un motivo.
Sicuramente il motivo sarà più chiaro una volta uscito il disco.
Sicuramente.
Ma intanto colgo questo cinguettio per ragionare intorno alla parola “ora”.

Ora.
Adesso.
In questo momento.
E’ lo spazio del presente.
E il presente coincide pericolosamente con la vita.
(Qualcuno dice anche che coincide con l’eternità – che, per non annoiarsi, dev’essere più simile al dinamico “presente” che non al pallosissimo “infinito”.)

Un disco che parla della vita.
In “Safari” la vita era un “viaggio”, in “Buon sangue” la vita era inabissarsi negli antenati, nella genealogia, nel sangue – appunto.
Un disco che parla della vita in questo momento. Perchè “questo” è l’unico momento che abbiamo.
Il passato è un ricordo, il futuro è un mistero, il presente è un dono – per questo lo chiamano “presente” (dice Kung Fu Panda).
Spesso i testi di Jova hanno riferimenti puntuali al presente, al momento, all’attimo: “questo è il primo giorno del tempo che ci resta, un giorno buono per ricominciare”, ad esempio.

“Ancora” è un’altra parola che Jova ama, ed è formata da “anche” + “ora”. Una sorta di “adesso al quadrato”: anche ora, di nuovo, ancora.
“Mi fai venire voglia di rischiare ancora”, ripete il lungo finale di Mani in Alto, “come chi si innamora”. E “ancora” fa rima in -ora con “innamora” – non a caso.
“Baciami ancora”.
(La parola importante delle due, in questo caso, è “ancora”, non “baciami”.)

Il peso dell’adesso.
Lo spessore dell’adesso.
L’•adesso• è un abisso dove stare, dove trovare, dove restare.
Ora.
E’ giunta l’ora.
Come se ogni momento fosse importante.
Forse perchè ogni momento è importante.

E’ un po’ il contrario di I want it all, I want it now. (F. Mercury)
All want me, now want me.
E’ l’adesso che vuole me.
Ora: l’unica realtà.

Annunci

~ di debenedittismatteo su 20 ottobre 2010.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: