LE TREDICI RAGIONI DI JAY ASHER

Le TREDICI ragioni di Jay Asher.

INTRO

Dopo essermi appassionato alla serie tv con Hannah Backer, ho voluto anche leggere il libro, consigliatomi da amici e studenti.
Avendo già visto la serie, ero molto curioso di vedere che impatto mi faceva la stessa storia raccontata attraverso due canali differenti.

[E’ meglio leggere prima il libro o vedere prima la serie tv? Non so rispondere a questa domanda: il libro spoilera la serie tv e viceversa. Alcuni colpi di scena presenti nel libro non sono presenti nella serie e vale anche il contrario. Io ho amato molto la serie, e la reputo un’opera più ricca rispetto al libro (forse proprio perchè l’ho vista prima di leggerlo?), quindi consiglierei di vedere prima la serie e poi leggere il libro.
Anche se probabilmente nessuno che sia capitato su questa pagina ha motivi di porsi questa domanda.]

ATTENZIONE, SEGUONO SPOILER

Secondo me la serie tv interpreta il romanzo con rispetto, fedeltà, fantasia e intelligenza. Riesce a cogliere i tratti più importanti e ad approfondirli, arricchirli, sottolinearli.
Del resto, l’aveva detto anche la produttrice Selena Gomez in un’intervista alla rivista “Elle”:
“We stayed very true to the book and that’s initially what [author] Jay Asher created was a beautifully tragic, complicated yet suspenseful story” – Siamo rimasti fedeli al libro e ciò che l’autore aveva inizialmente creato era una storia meravigliosamente tragica, complicata ma anche piena di colpi di scena.
Ecco, credo che Selena Gomez abbia detto la verità: la serie tv complica ulteriormente la storia originale, già comlicata di suo, aggiunge colpi di scena e la rende ancora più tragica. Insomma, la arricchisce. More of the same, verrebbe da dire. Ma ce ne fossero, di questi “more of”.
Brava Selena Gomez, bravo lo sceneggiatore Brian Yorkey, bravi tutti.

Vediamo quali sono le grandi differenze fra libro e serie, poi quali sono le differenze piccole.

GRANDI DIFFERENZE

1. TUTTO IN UNA NOTTE.
Nel romanzo Clay ascolta tutte le cassette in una sola giornata, mentre nella serie le diluisce nell’arco di più giorni. E’ più logico il libro, ma funziona meglio la serie tv. E’ più logico ascoltarle tutte fino alla fine (o, almeno, io avrei fatto così), ma la serie è costruita in modo che Clay possa incontrare gli altri personaggi citati nelle cassette MENTRE le ascolta: nel libro li incontra DOPO aver ascoltato le cassette. Questo permette la seconda grande differenza.
2. GLI ALTRI.
Nella serie gli altri personaggi (da Justin a Jessica, passando per Bryce e Tyler, Tony e Skye e gli altri) hanno TUTTI una personalità complessa, (come dicevo anche qui https://matteodebenedittis.wordpress.com/2017/05/29/sono-forse-io-il-custode-di-hannah-backer-un-commento-a-tredici-13-reasons-why/), una storia da vivere e fanno (faranno) i conti con la vendetta di Hannah. La cura per i personaggi secondari è uno degli aspetti che ho gradito maggiormente guardando la serie: erano tutti diversi, ognuno ben caratterizzato, sono bastate poche battute e poche scene per renderli personaggi interessanti. Adulti compresi.
3. GLI ADULTI.
Anche i genitori (di Hannah e Clay in particolare, ma anche quelli di Zach, Tyler, Alex ecc…) vengono valorizzati dalla serie tv, che parla anche di rapporto fra giovani e adulti, come diceva giustamente D’Avenia qui: http://www.profduepuntozero.it/2017/05/19/tredici-lassordante-vuoto-damore-serie-tv/.
Il libro, che si concentra su Clay e Hannah, parla pochissimo degli adulti: accenna alla madre di Clay, dedica ancora meno spazio dei genitori di Hannah, poche righe sui professori (Porter compreso) e stop.
Nella serie, invece, vediamo delinearsi uno scontro fra la famiglia di Hannah e quella di Clay, fra la scuola e le famiglie, e fra gli stessi insegnanti. Tutta la questione del processo, fondamentale per la seconda stagione, non è presente nel libro.
4. LA NONA REGISTRAZIONE.
L’ultima grande differenza è lo slittamento della registrazione di Clay dal nono posto (nel libro) all’undicesimo posto (nella serie). Nonostante trovi ancora poco credibile la motivazione data sia dal libro che dalla serie riguardo alla presenza di Clay nelle cassette, questo spostamento è significativo. Anticipando due registrazioni (quella dell’incidente di JennyKurtz/SheriHolland e la seconda riguardo a Justin) il Clay della serie tv si trova a dover consegnare le cassette a Bryce (e non a Jenny/Sheri), e ciò gli permette di mettere in atto la sua trappola nei confronti di Bryce, consegnando successivamente le cassette al povero Porter. Uno slittamento perfettamente funzionale al finale di stagione.

DIFFERENZE MINORI.
La serie presenta anche alcune differenze di minore importanza:
1- LE FESTE. Nel libro si passa da una festa all’altra, senza distinguerle. La festa d’addio di Kat, la festa in cui viene tradita da Courtney, la festa dove bacia Clay, la festa della piscina. Nella serie tv, invece, grazie al cielo e agli sceneggiatori, le feste sono ben distinte: c’è la festa di saluto di Kat, c’è la festa di Halloween, la festa d’inverno, il ballo di fine anno, la festa a casa di Jessica e il party in piscina da Bryce. Credo che la serie tv abbia messo ordine e chiarezza nelle diverse feste, nel rispetto della stesura iniziale del romanzo.
2- OMOSESSUALITA’. Nella serie molti personaggi sono omosessuali: Tony e Ryan (e Brad), Courtney e i suoi genitori. Nel libro non viene menzionato questo aspetto.
3- SKYE. Skye, nella serie tv, unisce due personaggi che nel libro sono distinti: la ex-compagna di classe di Clay e la barista del Monet.

Altre differenze le trovate a questi link:
https://www.gingergeneration.it/n/tredici-differenze-libro-serie-tv-255028-n.htm
http://redcapes.it/tredici-differenze-serie-tv-libro/

FINE SPOILER

Nel complesso trovo che il rapporto fra le due opere, libro e film, sia equilibrata e solida. La serie tv ha modo di approfondire caratteristiche, tematiche e storie che nel libro non c’era spazio per sviluppare. Con un occhio alla seconda stagione? Certamente, ma è proprio per questo che la aspetto con… aspettative alte.

Annunci

~ di debenedittismatteo su 7 agosto 2017.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: