LA STANZA PROFONDA – VANNI SANTONI

LA STANZA PROFONDA – RECENSIONE (SENZA SPOILER)

Non aspettatevi un romanzo – la trama è inesistente, i personaggi abbozzati, l’ambientazione evanescente e niente punteggiatura per i dialoghi.

ASPETTATEVI i dettagli, le sfumature, l’atmosfera – uno stile frammentario e lacunoso, e contemporaneamente ultra-preciso: una visione al microscopio, che scansiona ciò che c’è nelle profondità della stanza e sfoca ognialtro.

Non aspettatevi la narrazione delle avventure, o i dettagli sulle regole: del gioco di ruolo resta (giustamente) la narrazione in seconda persona, le motivazioni e una nuvola di nomenclature. (Chi ha giocato, sa già tutto quello che serve, chi non ha mai giocato, è bene che resti con il desiderio.)

Libro suggestivo – il lettore, come il giocatore di ruolo, riempie i vuoti lasciati dallautore-dungeon master.

(La citazione biblica ad un certo punto fa sbam!)

Annunci

~ di debenedittismatteo su 11 novembre 2017.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: